Incontro con gli organismi regionali per l’ambiente

Gettate le basi per la creazione di un tavolo tecnico di confronto

Accogliendo la richiesta dell’Associazione Allevatori e grazie all’interessamento  del Consigliere Regionale Alberto Budai,  Presidente della Seconda Commissione  “Attività Produttive, Agricoltura, Industria, Artigianato, Turismo ecc.”, si sono  incontrati il 6 aprile, presso l’Assessorato a Trieste, i vertici della Direzione  Ambiente, dell’ARPA FVG, dell’ERSA e  ovviamente dell’Associazione Allevatori. Approfittando di così qualificate pre senze si sono incominciate ad illustrare  alcune delle molteplici questioni che  sempre più pesantemente affliggono il  comparto della zootecnia: dagli adempimenti burocratici alla corretta interpretazione di una Normativa ambientale in  continua evoluzione. In particolare sono  stati presi in considerazione gli alleva menti intensivi avicoli e suinicoli che  soggiacciono a Leggi e Regolamenti  sempre più stringenti e, a volte, di diffi cile applicazione da parte non solo degli  allevatori ma anche dei tecnici che ne  supportano l’attività. 

La mancanza di regole specifiche in un  ambito che lascia spazio anche a interpretazioni soggettive, espone gli imprenditori agricoli a pesanti sanzioni e al ri schio di procedimenti penali. 

È subito stato chiaro che, vista la nume rosità e la complessità delle problemati che, questa prima riunione non avrebbe  potuto dare tutte le risposte. Da questa  considerazione è scaturita l’idea di costi tuite un tavolo tecnico di confronto tra gli  Organismi di Controllo e l’Associazione  Allevatori che rappresenta la molteplicità delle situazioni più o meno impattanti  della zootecnia sull’ambiente nel territorio regionale. 

Questa iniziativa non ha la pretesa di  stralciare o modificare le Norme vigenti  ma di renderle comprensibili ed uniformate alle esigenze ambientali, allo scopo di salvaguardare l’attività zootecnica  da eccessi, manipolazioni ed abusi. 

Incontro con gli organismi regionali per l’ambiente

Accogliendo la richiesta dell’Associazione Allevatori e grazie all’interessamento  del Consigliere Regionale Alberto Budai,  Presidente della Seconda Commissione  “Attività Produttive, Agricoltura, Industria, Artigianato, Turismo ecc.”, si sono  incontrati il 6 aprile, presso l’Assessorato a Trieste, i vertici della Direzione  Ambiente, dell’ARPA FVG, dell’ERSA e  ovviamente dell’Associazione Allevatori. Approfittando di così qualificate pre senze si sono incominciate ad illustrare  alcune delle molteplici questioni che  sempre più pesantemente affliggono il  comparto della zootecnia: dagli adempimenti burocratici alla corretta interpretazione di una Normativa ambientale in  continua evoluzione. In particolare sono  stati presi in considerazione gli alleva menti intensivi avicoli e suinicoli che  soggiacciono a Leggi e Regolamenti  sempre più stringenti e, a volte, di diffi cile applicazione da parte non solo degli  allevatori ma anche dei tecnici che ne  supportano l’attività. 

La mancanza di regole specifiche in un  ambito che lascia spazio anche a interpretazioni soggettive, espone gli imprenditori agricoli a pesanti sanzioni e al ri schio di procedimenti penali. 

È subito stato chiaro che, vista la nume rosità e la complessità delle problemati che, questa prima riunione non avrebbe  potuto dare tutte le risposte. Da questa  considerazione è scaturita l’idea di costi tuite un tavolo tecnico di confronto tra gli  Organismi di Controllo e l’Associazione  Allevatori che rappresenta la molteplicità delle situazioni più o meno impattanti  della zootecnia sull’ambiente nel territorio regionale. 

Questa iniziativa non ha la pretesa di  stralciare o modificare le Norme vigenti  ma di renderle comprensibili ed uniformate alle esigenze ambientali, allo scopo di salvaguardare l’attività zootecnica  da eccessi, manipolazioni ed abusi. 

© AAFVG. All rights reserved.