Anagrafe Equidi: cambia la procedura dal 1° luglio.

Presentata il 15 maggio scorso a Roma  la nuova procedura che rivoluzionerà le  modalità di presentazione delle doman de all’Anagrafe degli Equidi, per la registrazione degli eventi di competenza.  Non ci riferiamo alla tanto attesa riforma  del Ministero della Sanità, quale titolare  della Anagrafe equina, che avrebbe dovuto vedere la luce lo scorso giugno, ma  dell’attuale gestione che viene organizzata dalla Associazione degli Allevatori.  Cosa cambierà: il Proprietario di equi di presenterà una o più domande vol te alla registrazione dell’evento di suo  interesse: identificazione dell’equide o  denuncia di nascita, comunicazione di  vendita, dichiarazione di decesso, ecc.,  presso l’Apa di competenza. Le domande verranno caricate sul sistema, che  genererà in automatico un ordine di pagamento univoco per la/e pratiche presentate. Il Presentatario dovrà utilizzare  solo ed esclusivamente tale modulo per  il pagamento, in quanto sono riportate le  informazioni che ad avvenuto pagamento, autorizzeranno l’Ufficio periferico a  completare l’iter della domanda. A pagamento effettuato, il sistema genererà automaticamente la fattura che  verrà inviata via e-mail all’interessato. È  necessario quindi che ciascun titolare comunichi un indirizzo e-mail attivo e/o  il codice univoco per l’invio della fattura  elettronica. 

Chi non dispone di un indirizzo di posta  elettronica dovrà necessariamente pre sentare di persona la domanda e ritirare  il modulo di pagamento, presso l’Ufficio  periferico di competenza. Con le modifiche introdotte, il sistema  contrariamente al passato potrà gestire  il pagamento di eventi diversi in un’unica soluzione ed introdurrà l’invio auto matico della fattura elettronica, obbligatorio per i titolari di Partita IVA. 

Sarà necessario invece prestare molta attenzione ai Passaggi di Proprietà  che devono essere presentati dal  VENDITORE presso l’Associazione degli  Allevatori competente in cui il cavallo risulta  essere residente.  È in effetti compito del Venditore,   regolarizzare l’attribuzione della nuova proprietà presso  l’Ufficio periferico di riferimento. L’acquirente non potrà in alcun modo sostituirsi nella presentazione   della domanda né nel pagamento! 

L’altra importante novità è che anche i singoli Proprietari, previa registrazione al sito, potranno istruire autonomamente le domande  volte alla registrazione dell’evento di loro interesse, completando l’iter fino al pagamento del servizio  richiesto. Pertanto  i singoli proprietari verranno abilitati alla gestione degli eventi dei propri soggetti, per quanto previsto dalla normativa che regolamenta la BDE. Ricordiamo che dal 1° luglio tutte le coordinate note per effettuare i pagamenti  tramite bonifico bancario e/o conto corrente postale, delle quote di servizio alla  BDE verranno sospese e sostituite con  delle nuove. 

Anagrafe Equidi: cambia la procedura dal 1° luglio.

Presentata il 15 maggio scorso a Roma  la nuova procedura che rivoluzionerà le  modalità di presentazione delle doman de all’Anagrafe degli Equidi, per la registrazione degli eventi di competenza.  Non ci riferiamo alla tanto attesa riforma  del Ministero della Sanità, quale titolare  della Anagrafe equina, che avrebbe dovuto vedere la luce lo scorso giugno, ma  dell’attuale gestione che viene organizzata dalla Associazione degli Allevatori.  Cosa cambierà: il Proprietario di equi di presenterà una o più domande vol te alla registrazione dell’evento di suo  interesse: identificazione dell’equide o  denuncia di nascita, comunicazione di  vendita, dichiarazione di decesso, ecc.,  presso l’Apa di competenza. Le domande verranno caricate sul sistema, che  genererà in automatico un ordine di pagamento univoco per la/e pratiche presentate. Il Presentatario dovrà utilizzare  solo ed esclusivamente tale modulo per  il pagamento, in quanto sono riportate le  informazioni che ad avvenuto pagamento, autorizzeranno l’Ufficio periferico a  completare l’iter della domanda. A pagamento effettuato, il sistema genererà automaticamente la fattura che  verrà inviata via e-mail all’interessato. È  necessario quindi che ciascun titolare comunichi un indirizzo e-mail attivo e/o  il codice univoco per l’invio della fattura  elettronica. 

Chi non dispone di un indirizzo di posta  elettronica dovrà necessariamente pre sentare di persona la domanda e ritirare  il modulo di pagamento, presso l’Ufficio  periferico di competenza. Con le modifiche introdotte, il sistema  contrariamente al passato potrà gestire  il pagamento di eventi diversi in un’unica soluzione ed introdurrà l’invio auto matico della fattura elettronica, obbligatorio per i titolari di Partita IVA. 

Sarà necessario invece prestare molta attenzione ai Passaggi di Proprietà  che devono essere presentati dal  VENDITORE presso l’Associazione degli  Allevatori competente in cui il cavallo risulta  essere residente.  È in effetti compito del Venditore,   regolarizzare l’attribuzione della nuova proprietà presso  l’Ufficio periferico di riferimento. L’acquirente non potrà in alcun modo sostituirsi nella presentazione   della domanda né nel pagamento! 

L’altra importante novità è che anche i singoli Proprietari, previa registrazione al sito, potranno istruire autonomamente le domande  volte alla registrazione dell’evento di loro interesse, completando l’iter fino al pagamento del servizio  richiesto. Pertanto  i singoli proprietari verranno abilitati alla gestione degli eventi dei propri soggetti, per quanto previsto dalla normativa che regolamenta la BDE. Ricordiamo che dal 1° luglio tutte le coordinate note per effettuare i pagamenti  tramite bonifico bancario e/o conto corrente postale, delle quote di servizio alla  BDE verranno sospese e sostituite con  delle nuove. 

© AAFVG. All rights reserved.